Ultima modifica: 11 giugno 2017

Legalità a scuola

Scuola Primaria di Villarotta

Martedì 8 Marzo è venuta la guardia di Finanza nella nostra scuola e hanno partecipato la quinta e la quarta. La lezione si chiamava”Legalità”e le persone che sono venute ci hanno detto tante cose, ad esempio i tipi di guardia che ci sono in Italia: polizia economica, polizia giudiziaria, antidroga,cinofili e tanti altri.

Ci hanno fatto vedere un video che spiegava in generalecosa fanno, per esempio addestrano i cani per cercare la droga, le persone sotto le macerie e sotto la neve. Quando i cani trovano le persone, raspano per indicare ai poliziotti che hanno trovato qualcosa e gli danno un manicotto che sembra un asciugamano per far sentire il cane sempre in contatto con il padrone.

Dopo hanno spiegato gli oggetti contraffatti, ad esempio i giocattoli che non sono stati costruiti bene come quelli originali e quindi pericolosi.Successivamente ci hanno spiegato cos’è la droga, cioè una polvere molto pericolosa che quando una persona la prende, danneggia soprattutto il cervello e le altre parti del corpo. Abbiamo capito che non bisogna prenderla perché fa molto male.

Hanno spiegato le tasse e lo Stato,ci ha fatto un esempio:ci sono 10 persone che devono pagare 10euro, ognuno paga 1euro;ma se 9 persone non pagano,l’ultimo deve pagare 10 euro,cioè per tutti. Poi quando devi pagare, il cassiere deve fare lo scontrino, perché se non fa lo scontrino evita le tasse da pagare e le dobbiamo pagare al posto suo.

C’era un altro poliziotto che ci ha spiegato della tecnologia, cioè le tecniche che usano per svolgere il loro mestiere.

Dopo è venuto un militare da Carpi che ci ha fatto vedere come si addestrano i cani e quale razza si usa di più per soccorrere. Alla fine ha fatto vedere a tutte le classi il cane di nome Hurka. Era una simulazione e il cane annusava dove il poliziotto picchiettava con le mani;alla fine ha raspato sul contenitore della plastica e il poliziotto gli ha dato il manicotto e il cane ci giocava. È stato bello e interessante e abbiamo parlato anche il giorno dopo tra di noi di questa lezione. Spero che vengano ancora a spiegarci delle altre cose nuove.

Alessio Panizzav